parallax background


Residenze La Valera

VAREDO

DOTAZIONI IMPIANTISTICHE

UNITA' IMMOBILIARE

Impianto di riscaldamento e idro-sanitario
Gli stabili sono dotati di impianti centralizzati sia per l’approvvigionamento di calore dal quale poi avviene la produzione e lo smistamento di acqua calda sia per uso riscaldamento che per uso sanitario, con contabilizzatori autonomi dei consumi sia di riscaldamento che di acqua sanitaria (calda e fredda) per la ripartizione delle spese per singolo appartamento.
L’impianto di riscaldamento interno per ogni alloggio sarà del tipo radiante a pavimento, con integrazione nei locali bagno mediante scaldasalviette a bassa temperatura.
La regolazione permetterà le gestione della temperatura in zone differenziate all’interno dell’alloggio, mediante idonei termostati abbinati alle singole spire radianti.

"L’intervento sarà collegato alla centrale di teleriscaldamento urbana di Desio BEA con indubbi vantaggi di risparmio e di efficientamento energetico"

"L’impianto idrico-sanitario viene concepito in egual modo dal punto di vista dell’acquisizione dei dati di consumo sempre per una migliore gestione e rapporto energetico. Il suo sviluppo interno è affidato ad un collettore dove ci sono le derivazioni divise per ogni apparecchio sanitario servito da acqua calda e fredda"



Nelle cucine di questi edifici non saranno previste tubazioni di adduzione gas per garantire una maggior sicurezza sia dell’unità immobiliare che dell’intero condominio, non persistendo né il rischio di fughe di gas, né di fiamme libere.
L’acquirente dovrà pertanto utilizzare quali fuochi il “piano cottura ad induzione” con i seguenti vantaggi: assenza di rischi di scottature, velocità di cottura dimezzata rispetto ai fuochi tradizionali e controllo molto preciso delle variazioni di temperatura.
Così facendo non sarà necessaria la realizzazione dei fori di areazione cucina migliorando l’efficienza energetica dell’edificio, permettendoci il raggiungimento della classe A e migliorando sensibilmente le caratteristiche di tenuta acustica dei locali.
L’impianto idrico comprende la distribuzione dell’acqua fredda e calda, con colonne montanti in acciaio zincato o polietilene e rete di distribuzione all’interno delle unità abitative con tubazioni di polietilene reticolare, o polipropilene, isolate per l’acqua calda e dotate di occorrenti saracinesche d’intercettazione. Le tubazioni di adduzione potranno essere a vista nelle cantine e nei box opportunamente coibentate.

"L’acqua che arriva all’interno degli alloggi subisce un trattamento mediante addolcitore che ha lo scopo di abbattere il residuo fisso e il calcare presente. I materiali utilizzati sono volti a salvaguardare il comfort acustico dovuto all’impiego degli impianti nonché a garantire solidità nel tempo."



Apparecchi sanitari
Gli apparecchi sanitari utilizzati nei bagni saranno Duravit D-Code serie sospese o similari, come quelli sotto riportati e meglio evidenziati nelle immagini. Le rubinetterie utilizzate nei bagni saranno individuate tra prodotti di alta qualità, di tipo mono comando in ottone cromato marca Ideal Standard – modello Ceramix o similare.

 
 
Impianto di ventilazione meccanica / rinnovo aria
Al fine di aumentare ulteriormente il comfort interno degli ambienti ciascuna unità abitativa sarà dotata di uno speciale sistema di ventilazione meccanica controllata a semplice flusso che garantirà il naturale ricambio d’aria all’interno dell’appartamento ed il corretto tasso di umidità in modo da migliorare la salubrità dell’aria e quindi degli ambienti.
Nella fattispecie questo tipo di impianto estrae l’aria dall’appartamento attraverso bocchette predisposte e collegate ad un apposito canale di estrazione. L’aria estratta viene convogliata verso l’esterno e sostituita con aria rinnovata proveniente dall’esterno attraverso bocchette poste nei cassonetti sopra le finestre.

Impianto elettrico
L’illuminazione esterna dell’edificio sarà realizzata lungo i percorsi pedonali e carrai e le luci saranno di tecnologia led. L’edificio avrà un quadro generale, alimentato dal contatore, per servizi relativi alle luci scale, luci corridoi cantine, ascensori, antenna, prese di servizio, corsello box, ecc.
Ogni singolo box e ogni cantina saranno dotati di punto luce interrotto e di punto presa 10A.
L’impianto elettrico degli alloggi sarà derivato dal contatore ENEL individuale ed il montante sarà protetto da interruttore magnetotermico. Dal contatore individuale sarà inoltre derivata una linea protetta da interruttore magnetotermico differenziale (salvavita) per il circuito della singola cantina e del box.
Il montante del singolo alloggio sarà attestato in un quadretto di appartamento incassato a parete in classe II con grado di protezione IP41. La consistenza del quadro elettrico sarà conforme alla tabella A, art. 37 della norma CEI 64-8 per impianti di livello I.
Le dotazioni impiantistiche del singolo appartamento saranno conformi alla norma CEI 64-8 art. 37 per impianti di livello I (tabella A).
Frutti con placche di finitura in tecnopolimero bianco serie Living Light o VIMAR per scale e unità abitative, con custodie e coperchi IP55 per box, cantine, corsello box, corselli cantine, esterno. Si prevede la realizzazione di un punto d’alimentazione al servizio della piastra d’induzione.
Per le cucine verrà predisposto un apposito punto presa energia per il piano cottura ad induzione con tutte le relative protezioni.
Il cavo in partenza dal quadro elettrico è dimensionato per una potenza massima pari a 4,5 kW (230 V). Potranno essere eseguiti spostamenti dei punti luce e prese previa autorizzazione scritta della Direzione Lavori.
Impianto Tv-satellitare e videocitofono
Gli appartamenti saranno dotati di impianto TV DIGITALE TERRESTRE E SATELLITARE di tipo centralizzato e di videocitofono.

Impianto allarme
Il tema della sicurezza è una cosa molto importante e che non può essere tralasciato in un edificio di nuova costruzione, pertanto verranno realizzate predisposizioni per futuri impianti di allarme per ogni unità abitativa, che saranno costituiti da canalizzazioni con tubo vuoto per futura realizzazione di impianto di tipo perimetrale (un punto per ogni serramento e portoncino d’ingresso) e volumetrico o ad infrarossi con scatole da incasso per inseritore, per centrale interna e punto per sirena esterna su balcone.

Impianto fotovoltaico
Lo stabile sarà dotato di impianto fotovoltaico, per la produzione di energia elettrica. Tale tipo di impianto ha una serie di vantaggi, tra cui l’aspetto ambientale, generando energia elettrica in maniera pulita, l’aspetto economico, garantendo un risparmio delle spese di utilizzo di corrente per le parti comuni dell’edificio.

SISTEMAZIONI ESTERNE

Cancello carrabile, recinzioni, verde condominiale
Le recinzioni dell’intero lotto, oltre che tutte le opere in carpenteria metallica verranno realizzate come da progetto. Quindi per la posa della recinzione ci sarà l’impiego di supporti realizzati con muretti in calcestruzzo che faranno da basamento per la successiva posa di recinzione, che avrà finitura verniciata e/o zincata.
I cancelli saranno realizzati con medesimi materiali e finiture. I cancelli d’accesso ai comparti autorimessa avranno motorizzazione di tipo elettrico, con relativo telecomando per ogni utente. Le zone da destinare a verde, sia privato sia comune, saranno realizzate con ricarica di idonea terra vegetale, fresate e seminate a prato.

Le descrizioni delle finiture, dei modelli di capitolato e la scelta delle marche hanno lo scopo di individuare e fissare esclusivamente gli elementi fondamentali delle caratteristiche tecnologiche e qualitative dei materiali. Sarà compito della Direzione Lavori, dei professionisti e della Società in sede di progettazione esecutiva apportare quelle variazioni che si riterranno necessarie per motivi tecnici, funzionali o estetici, senza modificare il grado qualitativo qui descritto, con l’obiettivo di cogliere le migliori prestazioni dei materiali. La Direzione Lavori deciderà i tipi, le lavorazioni ed i sistemi di impianto che riterrà più opportuni per il raggiungimento della qualità proposta con la presente descrizione, anche se potranno variare a livello estetico, tipologie e modelli.
I pilastri e le tubazioni impiantistiche possono risultare a vista nelle cantine, nei box, nei corridoi delle cantine, secondo il progetto esecutivo; il tutto non impedisce la sostanziale fruibilità dei locali. Analogamente, negli alloggi, tali tubazioni possono comportare la presenza di cassonetti secondo le esigenze progettuali.